Adright

Una marea di giochi che....PAGANO

Mai... Provato aruba???

Earn $$ with WidgetBucks

Earn $$ with WidgetBucks!

Feed Rss Questi Sconosciuti

mercoledì 3 settembre 2008

Help... Pirati eBay i Cloni !

I pirati usano il tuo account per creare aste false e incassare i 30 danari. E tu, tranquillo ci rimetti. Difenditi così !





Il phishing è il termine utilizzato per indicare le nuove truffe online. Letteralmente significa "pesca", non esiste termine più appropriato per spiegare la facilità con cui il popolo internauta abbocca "all'amo" . E' una truffa molto ben strutturata basata su aspetti psicologici e tecnici. In poche parole si fa credere agli internauti di essere capitati in un sito sicuro, richiedendo i suoi dati di accesso. Svelato il perché questi truffatori online si appoggiano ad aziende affermate o enti statali molto conosciuti perché danno garanzia di sicurezza, efficienza e, serietà. A quel punto il truffatore che a messo in opera il raggiro si impossessa dei dati inseriti e ne fa uso per i suoi scopi illeciti.


Ma come hanno fatto a finire su una Sito truffaldino?


Una tecnica molto in voga sono le e-mail, lo spam in questo caso da una mano al truffatore online che esortano a visitare una determinata pagina del sito truffa. Nei casi di banche o PayPal è richiesto l'accesso per i motivi più disparati (verifica dati cliente o semplicemente aggiornamento dell'archivio clienti), c'è anche lo specchietto per le allodole inscenato con PostPay dicendo al cliente ignaro che per la sua fedeltà ha vinto un premio in denaro, invogliandolo ad accedere per confermare i dati e ricevere il premio, invece verrà usato dal truffatore a suo uso e consumo. Ultimamente l'attenzione dei truffatori online si è rivolta verso il sito che tutti o perlomeno la maggior parte di noi utilizza o ha un account: "eBay" < http://www.ebay.it/ >. Purtroppo è un dato di fatto, questi pirati truffatori organizzano vere rapine hai danni degli utenti, in alcuni casi anche molto rilevanti, poveri pesci, pescati e fritti ancora vivi. Ovviamente esistono delle responsabilità, in primis del pirata che si appropia della nostra identità, ma anche se in minima parte del sito. L'indirizzo di posta usato per inviare la e-mail truffa viene inviato a chi partecipa ad aste o ne segue gli sviluppi. Allora possiamo dire che la nostra e-mail usata per creare il nostro account non è così al sicuro.


Ma...allora vale il proverbio "fidarsi è bene non fidarsi è ....."


Una volta ricevuta l'e-mail se si clicca sul link che viene indicato nella stessa, si verrà reinderizzati su una pagina pressochè identica all'originale e, non è facile accorgersene tutto è uguale, pulsanti, loghi, testi, sono una copia esatta. Inserendo i dati personali come il nome dell'account e la sua password senza avere alcun sospetto. Sospetto che prima o poi dovrebbe assalirci, perché non verranno riconosciuti da . Anche provassimo ancora ad inserirli pensando di aver sbagliato a digitare qualche dato (cosa molto comune). Cos'è successo? Semplice non vengono riconosciuti perché rubati col phishing. Il nostro pirata di fatto imposessandosi dei nostri dati, cambia password ed e-mail mettendoci praticamente fuori gioco da e per il sito d'aste, impossibilitati a comunicare con il sito! Lo scopo del pirata é quello di : creare aste truffa e illegali nascondendosi dietro il nostro Username e beneficiare dei nostri feedback! Questo trucco però può riuscire per pochi giorni, il tempo necessario per fare grossi affari a nostre spese e degli utenti ignari. A questo punto rischiamo di essere accusati noi di truffa. Oltre al danno la beffa! Scoperto questo sottile stratagemma, dobbiamo passare al contrattacco, facendo una segnalazione al servizio assistenza eBay, ed avviare la procedura per bloccare l'account e fare luce su quello che è accaduto. Anche se per farlo non potendo usare il nostro vecchio account avremo bisogno di accedere con quello di un conoscente.


Prepariamo le contromisure


A questo proposito le più recenti versioni dei browser Internet Explorer e di Firefox (http://www.mozzilla.com/), i due più diffusi al mondo, integrano strumenti di protezione dal phishing. Sono abbastanza efficaci, anche se molti pirati online molto abili come contromisura hanno sviluppato diversi sistemi per trarre in inganno questi strumenti e mettere a rischio la nostra sicurezza. Soluzioni? Fare attenzione non basta il motivo è che anche chi è molto esperto non si accorge di truffe subdole. Non resta che affidarci ad un programma anti phishing di qualità. come saprete ne esistono molti, la maggior parte a pagamento. In nostro aiuto ci viene McAfee con una versione gratuita del suo famoso e pluripremiato SiteAdvisor (www.mcafee.com/it/enterprise/products/email_web_security/siteadvisor.html) il quale scongiura buona parte delle minacce di phishing, anche le più eleganti. Installarlo è facilissimo: andate sul sito fate qualche clic per avviare la procedura guidata, un attimo e potrete dirvi protetti a tutti gli effetti. Ora quando ci inbatteremo in un sito truffa verremo avvisati, bloccando la nostra navigazione, sicuramente potremmo proseguire ugualmente ma senza dire di non esssere stati avvisati.

Una raccomandazione se il link sopra citato potete sempre linkare qui !

Ancora una cosa non per fare il borioso ma se non siete sicuri l'accesso ad eBay da questo sito è sicuro.

Nessun commento:

I Tuoi Annunci in Tutte le Lingue

A Natale Vuoi Fare Bella Figura? Oppure Fare un Regalo Con i Fiocchi?

Distillati Doc